Trentino Sviluppo vola a Bruxelles per l'Assemblea Generale EPSI
4 luglio 2019

Dal 3 al 5 luglio 2019 a Bruxelles si sono riuniti i membri di EPSI, la Piattaforma Europea per l’Innovazione nello Sport, per l'Assemblea Generale e Trentino Sviluppo ha partecipato allo seduta. 

L'Assemblea Generale rappresenta l'occasione in cui confrontarsi attorno alle iniziative intraprese nel 2019 per accrescere l'innovazione applicata al settore sportivo e delineare le linee d'azione future. Trentino Sviluppo, in quanto agenzia strategica di sviluppo locale, ha presentato i propri progetti e le iniziative in chiave innovativa, legati a sport e tecnologia, e tecnologia, declinate su più fronti. 

Il moltiplicatore di innovazione 

EPSI si definisce “un moltiplicatore di innovazione” e mira a creare un ambiente più sostenibile per l’innovazione nello sport, finalizzato alla creazione di business e focalizzata sulla Quadrupla Elica che lega il mondo del business, accademia, pubblica amministrazione e società. L’obiettivo è influenzare decision-maker a livello europeo, nazionale e regionale per portare una maggiore attenzione politica al mondo dello sport; coordinare sviluppi progettuali, nazionali ed europei e diventare punto di riferimento del settore europeo dello sport. 
Proprio attraverso questa piattaforma il Trentino è stata prima Provincia/Regione Italiana ad entrare nei network dell’Unione Europea, ClusSport (Smart Specialisation Platform for Industry Modernisation), che vale un’importante occasione di confronto per il nostro territorio con altre buone pratiche e prassi internazionali, valorizzando così le migliori idee sull’innovazione, portandole più vicine alla società ed al mercato. 

Proprio negli ultimi mesi EPSI ha strutturato una partnership strategica con GSIC/Global Sport Innovation Centre powered by Microsoft (un investimento di 17 milioni di Euro su sport e innovazione, di base a Madrid), e Trentino Sviluppo, rendendo possibili le “European Sport Tech Conversations” una serie di web-seminar creativi ed innovativi, un’occasione di incontro e scambio di idee che vanno incontro a strategie comuni e opportunità di business, soprattutto in vista dei prossimi appuntamenti strategici organizzati sul territorio provinciale, a partire dalla seconda edizione del Festival dello Sport di Trento, in ottobre. 
L’Assemblea Generale è stata anche l’occasione per partecipare alla conferenza dedicata a sport ed innovazione “Co-Innovate in Sport 2019”, organizzata in sincronia tra EPSI e l’Enterprise Europe Network, per parlare delle nuove tecnologie nell’ecosistema sportivo, proprio nella capitale belga ed europea, a pochi giorni dalla grande partenza del Tour de France 2019 da Bruxelles. 
Un incontro pubblico, che si affianca ai meeting bilaterali intrattenuti da Trentino Sviluppo-Cluster Sport per fare il punto sulle attività in chiave sport tech e valutare in tal senso nuove opportunità di collaborazione e partnership future, anche in vista delle Olimpiadi 2026. 
 

Il Trentino e lo Sport 

Il percorso che ha portato il Trentino a sedersi a Bruxelles al tavolo di ESPI è una storia di una rapida ascesa:

  • Trentino Sviluppo diventava membro attivo di EPSI e di ClusSport (network interregionale di cooperazione su sport ed innovazione)
  • Prende forma la prima edizione del Festival dello Sport di Trento
  • Si delinea, all'interno di Trentino Sviluppo, il focus “sport e innovazione”, valorizzando così un cluster innato nel Sistema Trentino che lega il territorio al mondo delle imprese, dello sport, e dell’innovazione tecnologica 

Strategiche sono state anche le visite istituzionali - per esempio allo “EU Sport Forum” su invito della Commissione Europea a Bucharest - che hanno permesso di focalizzare le attività e la mappa del futuro. Da queste ed altre attività potrebbero emergere opportunità di collaborazione, partnership e nuove occasioni, soprattutto in vista delle XXV Olimpiadi Invernali “Milano – Cortina 2026, che per quanto riguarda il Trentino vedranno coinvolti gli impianti di Baselga di Pinè per il pattinaggio di velocità, quelli di Predazzo per il salto con gli sci e le piste della Val di Fiemme per assegnare le medaglie nello sci nordico.