The Spot 2019: la kermesse svizzera premia lo sport-tech “made in Italy”.

Si chiama Snowfoot l’azienda italiana vincitrice di una sessione dell’”international startup battle” che ha animato la due giorni svizzera di The Spot 2019. L’azienda di Ayas (AO), attiva nella progettazione di soluzioni di mobilità innovativa in montagna, ha convinto la giuria proponendo una rivisitazione minimalista e versatile della classica “ciaspola” da neve, contribuendo al successo della spedizione azzurra alla manifestazione elvetica dedicata allo sport-tech. 

Oltre alla sfida tra startup, The Spot ha favorito incontri e networking di alto livello, in una ambiente dal respiro internazionale e impreziosito da ospiti di rilievo grazie al lavoro di ThinkSport, il consorzio organizzatore. I numeri per la seconda edizione sono di tutto rispetto:

  • 150 persone dal mondo delle federazioni sportive internazionali e del Comitato Olimpico Internazionale;
  • 80 startups;
  • 55 speaker internazionali;
  • Più di 850 delegati giunti a Losanna da 35 Paesi diversi. 

Aziende, federazioni e campioni dello sport: è da questa contaminazione di ruoli e idee che The Spot vuole trarre le energie per rinnovare l’ecosistema sportivo a tutti i livelli. Per questo motivo hanno preso parte come relatori personalità di spicco del settore sportivo come Gerry Pennell (Chief Information & Technology Officer, Comitato Olimpico Internazionale), Jean-Baptiste Alliot (Innovation Strategy Specialist, UEFA), Isabella Burczak (Advocacy and Mass Events Manager, UCI/International Cycling Union), Massimo Busacca (Director of FIFA Refereeing, FIFA), Natalie Cook (cinque volte olimpica, medaglia d’oro e di bronzo alle Olimpiadi, World Olympians Association), Daniel Kaufman (Managing Director, SportTechie), Andrew Ryan (Executive Director, Association of Summer Olympic International Federations/ASOIF).

Dal pubblico e dagli organizzatori è stata particolarmente apprezzata la scelta di presentare tutte le realtà italiane sotto un’unica bandiera, quella di “House of Italy”. Lo stand nazionale, coordinato da Trentino Sviluppo - l’agenzia di sviluppo e marketing territoriale della Provincia autonoma di Trento – ha valorizzato il comparto italiano, favorendo quel tipo di “gioco di squadra” che ha senz’altro favorito tutti i partner istituzionali, le agenzie e le aziende che hanno animato il team nazionale. 

La formazione Italia ha visto tra i partner istituzionali il CeRiSM - Centro Ricerca Sport Montagna e Salute, la Fondazione Edmund Mach che presenterà le attività nell'ambito della nutrizione e a Scuola dello Sport CONI, che in ambito formativo è punto di riferimento delle Direzioni tecniche e dei Centri studi delle Federazioni sportive nazionali e delle Discipline.
Sul fronte aziende hanno rappresentato il nostro Paese Ambinskis (sci da collezione per il freeride - www.ambinskis.com), Bikertop (soluzioni per la mobilità sostenibile - http://www.bikertop.com), DMD Snow (caschi di design per gli sport invernali - www.dmd.eu), Gboard (monopattino sportivo elettrico di nuova generazione - www.gboard.it, Orwell (realtà virtuale e video animazioni in grafica 3D avanzata - www.orwell-vr.com), Snowfoot (soluzioni di mobilità innovativa in montagna – “innovativa ciaspola” alpina - www.snowfoot.eu), Vitalini Sport (performance skywear per squadre agonistiche e club - www.pietrovitalini.it, Wearit (prodotti e servizi intelligenti per l'industria dello sport e monitoraggio della performance sportiva - www.wearit.net). 
Hanno presenziato inoltre Space Sports (agenzia di sport marketing),  Awe Sport (agenzia di comunicazione e marketing sportivo - https://www.awesportuk.co.uk/), Dolomeet (hub creativo nato per aggregare esperienze imprenditoriali - www.dolomeet.com), Nielsen Sports Italia – (fornitore di dati e report nell’ambito della crescente industria sportiva  https://nielsensports.com/it/), Partners4Innovation (P4i) - (nuova practice dedicata alla Sport Innovation abilitata dai dati - www.digital360.it/p4i, Sportsuite (comunicazione integrata in ambito sportivo - www.sportsuite.it),  Sport-dots (servizi professionali integrati sport industry, progetto di Prodea Group Spa - www.sport-dots.com), Wylab (programma di incubazione per startup nel settore dello sport - www.wylab.net).

A conclusione dell’evento principale si sono tenuti incontri bilaterali in cui Trentino Sviluppo, il coordinatore ufficiale di House of Italy, ha avuto modo di confrontarsi con realtà internazionali quali il World Economic Forum, SportTechie, GSIC/Global Sport Innovation Centre powered by Microsoft, ThinkSport, Smart Cities & Sport – World Union of Olympic Cities ed altri. L’agenzia Trentino Sviluppo è stata protagonista di una presentazione dell’eco-sistema trentino di innovazione e sport su uno dei palchi principali ed ha avuto la possibilità di partecipare come membro della Giuria della Startup Battle.