Bando Matching Fund
Il nuovo bando a favore di startup e piccole medie imprese innovative favorisce l’imprenditoria in Trentino attraverso il meccanismo del “matching fund”.

Trentino Sviluppo ha stanziato un budget di 700 mila euro per il bando Matching Fund. Il Bando è destinato a startup e PMI innovative con le seguenti caratteristiche:

  • costituite da almeno un anno dalla data di presentazione della domanda
  • insediate in Italia con sede legale o almeno produttiva
  • operanti nei settori delle Smart Specialisations: Green e Sport -Tech, Meccatronica, Agritech, Quality of Life
  • capaci di ricevere da parti terze un finanziamento pari a quello richiesto  

La quota di investimento ricevuta sarà tra i 25 mila e i 200 mila euro e sarà pari a quella che startup e PMI innovative riceveranno da investitori privati con le seguenti caratteristiche:

  • persona giuridica di natura privata, costituita in società di capitali e/o fondo di investimento
  • società di capitali controllate da soggetti privati appartenenti al Club Trentino Investitori
  • investitori professionali SGR, banche, ecc.
  • persona fisica, ovvero Business Angel, che abbia investito almeno 40mila euro nell'ultimo triennio
  • centri di ricerca privati o in forma di società consortile

L'aggiudicazione del bando impone alle imprese il vincolo di insediare in Trentino la sede operativa e/o legale e qui mantenerla per almeno 5 anni.

Il bando scade il 13 settembre.
Tutti i documenti necessari li trovi qui: pagina di approfondimento sul bando Matching Fund.

Per un approfondimento sul bando e sul funzionamento del meccanismo del matching fund è disponibile la guida introduttiva al matching fund 2019

UN ESEMPIO CONCRETO 

La storia aziendale di NTP Nano Tech Projects e l'avvio della produzione 2019 di piattaforme di diagnostica medica basate sulle nanotecnologie è un ottimo esempio di come il meccanismo del Matching Fund possa risultare uno strumento vincente nel sostengo e nello sviluppo aziendale. 

In questo video il fondatore di NTP racconta dell'occhio biomedicale nanotecnologico e spiega perchè l'azienda marchigiana abbia scelto il Trentino per sviluppare il proprio business.