Swhard srl: da Genova al Trentino grazie ad un contest di open innovation 

Swhard srl: da Genova al Trentino grazie ad un contest di open innovation 

  • una giovane azienda specializzata nello sviluppo di innovazione 
  • un bando a sostegno dell'"innovazione aperta"
  • un gruppo industriale trentino disposto a scommettere sulle capacità delle piccole imprese italiane

Sono questi gli aspetti chiave dell'insediamento di SwHaRD srl in Trentino, una storia imprenditoriale di successo decisamente diversa dalle altre.

Swhard è una startup nata a Genova nel 2012 con un team di lavoro oggi composto da sette persone. L'azienda è attiva nel campo della ricerca e unione di software e hardware nei campi dell’automazione industriale, automotive, sensoristica, robotica, IoT e si è da poco insediata negli spazi di Progetto Manifattura, polo dell’innovazione green-tech del Trentino.

L'approdo in Trentino è legato alla prima edizione del BIC Open Challenge di Trentino Sviluppo, un particolare bando con cui la Provincia autonoma di Trento ha avviato un percorso di incentivo alle pratiche di "open innovation" capaci di migliorare la produttività delle grandi aziende insediate in Trentino. Swhard, infatti, è l'azienda che si è aggiudicata la prima edizione della BIC Open Challenge, una vittoria maturata grazie all'implementazione di nuovi protocolli di comunicazione di una piattaforma per la rilevazione di dati e misure energetiche per il gruppo Eurotech di Pergine Valsugana.

La vittoria al contest 2018 ha permesso a Swhard (acronimo di Software, Hardware e R&D, ovvero ricerca e sviluppo, il suono ricorda la parola inglese “spada”) di accompagnare al premio in denaro un percorso di crescita in uno degli incubatori di Trentino Sviluppo, accedendo a strumentazione e macchinari d'avanguardia. Dopo un semestre di incubazione nel Business Innovation Centre (BIC) di Pergine Valsugana, l'azienda è recentemente entrata in Progetto Manifattura a Rovereto per proseguire il proprio percorso di crescita, sfruttando la piattaforma di prototipazione di Polo Meccatronica ProM per sviluppare e testare nuovi metaprodotti.

 

BIC Open Challenge, la sfida hi-tech di Trentino Sviluppo 

"Trovo che Bic Open Challenge sia un contest di vera open innovation, dato che chiede soluzioni molto concrete e non costose o difficili da realizzare".

Alfonso Mantero, AD Swhard 

Nelle parole dell'amministratore di Sward si cela uno degli aspetti più interessanti della sfida organizzata da Trentino Sviluppo, una sfida che è alla sua seconda edizione con la BIC Open Challenge 2019 attiva fino alle ore 12.00 del 18 novembre 2019

L'idea alla base della sfida è semplice: una grande azienda insediata in uno dei sei Business Innovation Centre (BIC) presenti sul territorio provinciale pone un problema tecnologico e lancia una “sfida” alle startup di tutta Italia in grado di risolverlo.

La sfida 2019: progettare un data lake per TechnoAlpin 

Per la seconda edizione è TechnoAlpin, azienda leader nel settore dell'innevamento programmato e insediata nel Polo Tecnologico di Trento, a chiedere una consulenza per il cloud dei propri generatori di neve tecnica sparsi sulle piste da sci di tutto il mondo con lo scopro di introdurre una data lake personalizzato in grado di leggere e interpretare l'immensa mole di dati raccolti e archiviati dai singoli cannoni da neve. 

Qualsiasi azienda innovativa italiana capace di progettare una soluzione per l'analisi e l'archivio di dati per TechnoAlpin può partecipare alla BIC Open Challenge 2019: in palio un montepremi del valore complessivo di 50 mila euro con la straordinaria opportunità di lavorare al proprio business in uno dei più innovativi laboratori di prototipazione presenti in Italia, la ProM Facility. 

In questo articolo sul Bando BIC Open Challenge 2019 maggiori informazioni sulla sfida aperta fino a novembre 2019. 

Tutte le informazioni e i documenti sul sito di Trentino Sviluppo alla pagina dedicata al bando: https://www.trentinosviluppo.it/it/bic-open-challenge-2019 

BIC Open Challenge 2019: in palio 40 mila in denaro e 10 mila in servizi. Maggiori informazioni su: 

www.bicopenchallenge.it

 

 

Share