Agrifood
Qualità, produttività e biodiversità nel sistema Trentino

L’area di specializzazione “Agrifood” comprende una grande varietà di comparti produttivi riconducibili a:

  • settore primario, con particolare riferimento ai comparti ortofrutticolo, zootecnico ed ittico.

  • settore industriale, con particolare riferimento ai comparti di trasformazione dei prodotti alimentari e delle bevande, all’industria meccano-alimentare, del packaging e dei materiali per il confezionamento.

  • settore terziario, con riferimento al comparto del commercio (ad esempio GDO e commercializzazione dall’ingrosso al dettaglio, ristorazione, gastronomia e agriturismo) e ad altri servizi (logistica e trasporto, servizi di analisi, controllo e certificazione, ICT, valorizzazione energetica di scarti e sottoprodotti alimentari). Si tratta di un settore strategico per il Trentino, una realtà territoriale che vanta grande sensibilità verso le produzioni di elevata qualità. Lo dimostrano le numerose denominazioni di origine protetta (tra cui mele, uva e piccoli frutti) in coerenza con la politiche ambientali legate alle produzioni sostenibili e alla crescente attenzione verso i temi collegati al benessere e la qualità della vita. Tra le produzioni tipiche tradizionali e di alta qualità stanno, a titolo di esempio, salumi, formaggi, olio, vino e spumantistica.

Dal punto di vista tecnico-scientifico il Trentino può contare sulla presenza di numerosi centri di ricerca ed innovazione specializzati e percorsi di formazione specialistici, tra cui Fondazione Edmund Mach, COSBI, CNR– IBAF, Università di Trento.