Università e ricerca
Il Trentino presenta punti di eccellenza scientifica, grazie ad una università classificata tra i più alti livelli italiani, centri di ricerca di livello internazionale e la presenza di importanti Comunità dell’Innovazione (KIC).
Università degli studi di Trento

L'Università degli Studi di Trento è al primo posto in Italia nella categoria degli atenei italiani di medie dimensioni nell’ambito della ricerca.

Attraverso i suoi dipartimenti, centri ed i relativi gruppi di ricerca e laboratori promuove, coordina e gestisce attività di ricerca in ambiti che spaziano dall’ingegneria industriale alle risorse ambientali, dai materiali all’ICT, dalla biologia alle neuroscienze.

Centro di biologia integrativa (CIBIO)

Il Centro di biologia integrativa - CIBIO - dell'Università di Trento ha l'obiettivo di creare un ambiente adatto per fondere gli approcci classici di biologia cellulare e molecolare con i nuovi potenti strumenti della biologia sintetica.

Centro Interdipartimentale Mente e Cervello (CIMeC)

Il CIMeC si occupa di ricerca in settori che spaziano dalla psicologia sperimentale ai metodi di acquisizione neuroimaging, ale neuroscienze cognitive e alla cognizione animale, accanto alla linguistica computazionale.

Centre for Computational and Systems Biology (COSBI)

Centro di ricerca in bioinformatica nato nel 2005 dall’accordo tra Università di Trento e Microsoft Research, COSBI esplora le connessioni tra i processi metabolici e la nutrizione, e tra i meccanismi cognitivi e la farmacologia.

Centro Agricoltura, Alimenti, Ambiente (C3A)

Il C3A si occupa di ricerca scientifica e formazione negli ambiti dell’agricoltura, dell’alimentazione e dell’ambiente.

Fondazione Bruno Kessler (FBK)

La Fondazione Bruno Kessler (FBK) si occupa di ricerca in ambito scientifico - tecnologico e umanistico.

Punta sia all’eccellenza scientifica sia a un ritorno tangibile dell’investimento in ricerca per la comunità locale.

Fondazione Edmund Mach (FEM)

La Fondazione Edmund Mach, centro unico in Europa e primo centro di ricerca One-Health italiano, opera nei settori chiave dell'agricoltura, dell'ambiente e dell'alimentazione con attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico.

La formazione fatta da FEM opera a vari livelli, da quello superiore a quello universitario. A questa si affiancano la ricerca applicata e la sperimentazione, con servizi e consulenza rivolti al settore agro-forestale e ambientale.

In FEM opera inoltre un'azienda agricola che funge anche da supporto alla ricerca e alla didattica.